i Soci

del Teatro Stabile della Sardegna

Cristina Maccioni

Cristina Maccioni debutta in teatro nel 1972 in Quelli dalle labbra bianche di Francesco Masala e Giacomo Colli per la regia di Giacomo Colli.
Socia della Cooperativa Teatro di Sardegna dal 1975, partecipa alla messa in scena dello spettacolo Su Connottudi Romano Ruju e da quel momento è presente in molte produzioni della struttura che ora è diventata  Teatro Stabile della Sardegna.

Interpretazioni teatrali

  • 1980 Funtanaruja di Leonardo Sole e Marco Parodi da Lope de Vega.

  • 1981 Woyzeck di Buchner.

  • 1982 Questa sera si recita a soggetto di Luigi Pirandello, con Arnoldo Foà
    Le allegre comari di Windsor di W. Shakespeare (nel ruolo di Dora Squarcialenzuola)
    Centocinquanta la gallina canta di Achille Campanile
    La lezione di Jonesco (nel ruolo della governante), sempre con la regia di Marco Parodi.

  • 1983 Tonin Bellagrazia di Carlo Goldoni con la regia di Sergio Graziani.

  • 1984 Ricopre diversi ruoli in Luci di Bohème di R. di Valle Inclàn, con Raf Vallone, per la regia di Mina Mezzadri; il Teatro di Sardegna ha partecipato con quest’opera al Festival Internazionale du Theatre di Quebec nel 1986.

  • 1986 Interpreta La voce umana di Jean Cocteau per la regia di Marco Gagliardo, ed è “il coro” inAntigone di Sofocle, accanto a Virginio Gazzolo, sempre per la regia di Marco Gagliardo.
    Tre donne di Sylvia Plath, testo poetico con la regia di Marco Gagliardo, sempre per il teatro di Sardegna;
    Sapore di Miele di Shelagh Delanay;
    La Passione da testi sacriper altre produzioni;
    La Calzolaia Ammirevole di Federico Garcia Lorca, nel ruolo della calzolaia, per il Teatro lirico di Cagliari;
    Il piccolo teatro del mondo di Hugo von Hofmansthall.

  • 1988 Prende parte a Yerma di Federico Garcia Lorca per la regia di Giovanni Lombardo Radice.

  • 1993 Per il Festival La Notte dei Poeti di Nora è ne Le vecchie e il mare di Jannis Ritsos per la regia di Orlando Forioso.

  • 1997 È Amanda, una delle protagoniste della pièce Trio o Pic Nic in Cucina di Kado Koszter e Alfredo Arias per la regia di Orlando Forioso; sempre per la regia di Orlando Forioso è nello spettacolo La Barraca di F.G.Lorca, spettacolo che viene rappresentato nei maggiori festival estivi nazionali, oltre che a Granada e Madrid.1999 Prende parte a La Passione di Fra Antonio Maria da Esterzili, opera in lingua sarda del 1600, per la regia di Toni Casalonga.

  • 2000 e 2001 Tiene le conferenze spettacolo ideate da Angelo Savelli sulla letteratura italiana del 900 e il teatro.

  • 2002 Prende parte allo spettacolo musicale La Luna lo sa testi di Vincenzo Cerami e musiche di Nicola Piovani regia di Marco Parodi.

Altre esperienze

Nel cinema debutta in Il disertore di Giuliana Berlinguer, con Irene Papas, nel ruolo della maestrina.

Prende parte poi a Ybris di Gavino Ledda; partecipa al doppiaggio di  Disamistade di Gianfranco Cabiddu e a Il figlio di Bakùnin, dello stesso regista.

Lavora alla Rai dal 1986 prima come annunciatrice, poi come programmista regista.

Dal 2008 realizza come autrice e regista programmi radiofonici in lingua sarda.

Share/Save